Arte e Cultura dall'Italia e dall'Estero

Giovedì, 18 Gennaio 2018 

La vita imita l'arte più di quanto l'arte non imiti la vita.(Oscar Wilde) +++
Italian
Albanian
English
  versione italiana
versioni shqip
english version

Concerto vocale-strumentale al teatro Migjeni

SCUTARI. Un gruppo di musicisti scutarini che da anni vivono all'estero (Italia e Turchia), assieme ai loro colleghi albanesi e stranieri hanno dato vita ad un concerto vocale-strumentale intitolato "Rondine fermati a riposare" (da un verso del poema di Filip Shiroka).
Il Concerto svolto al Teatro Migjeni, sintetizzava il significato della dedica , in memoria a tutti i parenti ed amici dei musicisti scomparsi durante e dopo gli anni novanta.
A loro è stata dedicata l'interpretazione dell'opera di G. B. Pergolesi "Stabat Mater".
Un pubblico attento e colto ha seguito con il fiato sospeso le interpretazioni del quartetto di archi composto da Aleksander Qyteza, Anton Kaftalli, Ilo Kanani e Hajredin Hoxha e di Mariana Leka (soprano), Vikena Kamenica (contralto) e Frano Lufi (basso).
Tra la prima e la seconda parte del concerto si è tenuta una retrospettiva filmografica con le migliori interpretazioni di Bep Shiroka, in occasione del suo 80° anniversario della nascita e scomparso pochi anni fa. Una serata da ricordare con questo formato, per audience, disciplina e livello artistico.

(testo e foto) Leonard Qyteza

Photo Gallery