Arte e Cultura dall'Italia e dall'Estero

Domenica, 26 Marzo 2017 

La vita imita l'arte più di quanto l'arte non imiti la vita.(Oscar Wilde) +++
Italian
Albanian
English
  versione italiana
versioni shqip
english version

Xhixha e Milot assieme a Torino

(AG-news). TORINO
Alle Sale Juvarriane dell'Archivio di Stato di Torino, parte del complesso del Palazzo Reale, è stata inaugurata il 15 di gennaio 2016, la mostra "Azione e Pensiero" di due giovani artisti albanesi, lo scultore Helidon Xhixha e il pittore Alfred Mirashi Milot, tutti e due diplomati all'Accademia di Brera (dopo i primi studi in Albania).
Le opere estremamente contemporanee, in acciaio ed altri materiali dei due artisti che occupavano le sale di Juvarra si adattavano molto bene con i magnifici allestimenti lignei. Un dialogo del passato con il presente, un accoglimento del contemporaneo nell'antico per valorizzarsi vicendevolmente.
Si tratta di una doppia mostra personale che vede le opere di due artisti con espressioni e percorsi differenti pur avendo condiviso un ciclo di vita e formativo che in gioventù li ha portati ad entrare in contatto con un mondo totalmente nuovo rispetto al contesto culturale albanese appena lasciato e del quale sono diventati essi stessi i co-artefici. Un confronto che mette di fronte due differenti risultanze stilistiche che hanno però in comune il fine e il metodo; un dialogo che si arrichisce di ulteriore fascino dato dal contesto espositivo in cui le opere dei due artisti sono inserite - così leggiamo nel comunicato stampa dell'INAC (Istituo nazionale dell'arte contemporanea)  che accompagna la mostra.
L'evento è curato da Anselmo Villata, critico e curatore accreditato presso l'Association International des Critiques d'Art e presidente dell'Istituto Nazionale d'Arte Contemporanea.
Un catalogo, in bilingue (italiano inglese) della casa editrice Verso l'Arte contenente testo critico del curatore, le prefrazioni e le introduzioni del Sindaco di Torino Piero Fassino, dell'Assessore alla Cultura e al Turismo della Regione Piemonte Antonella Parigi e del Direttore del Museo della Cultura Nazionale dell'Albania (presente in mostra) Melsi Labi accompagna questa importante oltre che molto interessante e bella mostra d'arte contemporanea di Helidon Xhixha e Alfred Mirashi Milot.
Una mostra che parla di dialogo, di interscambio artistico e culturale internazionale, come uno dei migliori modi e metodi per rafforzare la conoscenza, in un'ottica di convivenza sociale.
La mostra rimane aperta al pubblico fino al 19 febbraio 2016.

Helidon Xhixha - Alfred Milot Mirashi
AZIONE e PENSIERO
Torino, Palazzo Reale
Sale Juvarriane dell'Archivio di Stato
Piazzetta Mollino (con accesso Piazza Castello 209)
a cura di Anselmo Villata
fino al 19 febbraio 2016
lunedì-venerdì 10:00-18:00
sabato 16/01, 30/01, 13/02 10:00-13:00
ingresso gratuito




Helidon Xhixha
Glaciers, 2015
acciaio innossidabile, cm 150x31x19



Alfred MILOT Mirashi
7 Keys, 2015
installazione con sette chiavi e sette piatti, cm 350x50x30




Mostra "Azione e pensiero"
Helidon Xhixha, Alfred Mirashi Milot
Sale Juvarriane dell'Archivio di Stato di Torino,
parte del complesso del Palazzo Reale.
(foto di Armand Xhomo)


HELIDON XHIXHA
nasce a Durrazzo, nel dicembre 1970. Figlio d'arte, trascorre la sua infanzia nello studio del padre Sali dal quale eredita una forte passione per le fine arts, ma soprattutto per la scultura. Mentre inizia a frequentare l'Accademia delle Belle Arti di Tirana, decide di trasferirsi in Italia. Nel 1998, grazie ad una borsa di studio, ha la possibilità di frequentare la Kingston University di Londra e migliorare così le sue tecniche d'incisione, scultura e fotografia.
Nel febbraio 1999, si laurea all'Accademia delle Belle Arti di Milano, Brera. Diventa rapidamente riconosciuto nell'ambito accademico per il suo stile unico. Le sue creazioni includono lavori in vetro di Murano e sculture in acciaio innosidabile, create attraverso tecniche innovative. L'acciaio diventa presto il cardine del lavoro e delle creazioni di Xhixha.
Helidon Xhixha è riconosciuto per le sue sculture monumentali come Rifflesso dal Cielo (2012) , installata permanentemente al Palazzo della regione A Milano, il monumento Sound of Steel, installato al Museo del Violino, Palazzo dell'Arte, Cremona e The tree Monoliths (2008), installato al palazzo Motanstahl a Stabio, Svizzera, nonché una scultura monumentale davanti al Palazzo della presidenza della Repubblica d'Albania, Rifflessi di Storia, etc.
Helidon Xhixha rappresenta un punto di svolta, i suoi lavori continuano ad avere un ruolo importante nella scena artistica internazionale. Italia, Germania, Svizzara, Francia, Inghilterra, Austria, Spagna, Principato di Monaco, America, Brasile, Albania, Dubai)

ALFRED MILOT MIRASHI
Nasce in Albania, nel 1969. Diplomato in pittura all'Accademia delle Belle arti di Brera, Milano , nel 1999. Nel 1997 vince una borsa di studio " Socrates Erasmus" per la University of Art & Design Loughborough in Inghilterra. Ha partecipato in varie rassegne internazionali: Museo Water Cube-Beijing- II Edizione " Art Water Cube"; Stemperando 2012, quinta edizione, Biennale internazionale di Torino - Cosenza e Roma; Artour-o il Must Londra 2012, "A red carpet for Italian interiors"; " Medaglia d'oro in pittura a OFA 2012, Olympic Fine Arts London 2012, Museo Barbacan Center; Open14, Venezia Lido, Esposizione internazionale di sculture ed installazioni; Autorittrati, Artisti nel terzo Millenio, Brindisi; Barocco Austero, Museo del Barocco Noto, Catania; Artour-o il Must, Londra 2012; Giardino della bellezza, Comune di Noto e il gruppo Art Project; Passepartout, Galleria La Corte Arte Contemporanea, Firenze; Neoconoduli/Linguaggi complessi, Museo Bellomo della Regione Sicilia, Siracusa; Prague Biennale 4, Padiglione Albania Kossovo; Peg Alston fine art gallery, New York; Infantellina Contemporary, Berlino; Il Lazio tra Europa e Mediterraneo, Complesso Vittoriano, Roma; Le Veneri di Milot, Napoli, Museo Maschio Angioino; Vinces Agata o della Santità, Catania, Museo della Permanente.
Nel 2014 espone all'Museo dell'Arte moderna Jinan in Cina, a malta presso Istituto della Cultura italiana, a Firenze all'Accademia delle Arti e Disegno Art II Mustle città d'Arte per l'Arte contemporanea " Io e Michelangelo". Nel 2015 partecipa alla XI edizione della Biennale di Pechino ed è del 2016 la mostra permanente "Believe" alla Galleria Tornabuoni di Fiirenze.